Proposta di legge regionale n. 255 presentata il 12 aprile 2012
Definizione dei principi per l'insediamento delle sale da gioco. Modifica alla legge regionale 29 dicembre 2006, n. 38 (Disciplina dell'esercizio dell'attività di somministrazione di alimenti e bevande).

Art. 1 
1. 
Dopo l' articolo 8 della legge regionale 29 dicembre 2006, n. 38 (Disciplina dell'esercizio dell'attività di somministrazione di alimenti e bevande) è inserito il seguente:
"
Art. 8 bis. (Criteri per l'insediamento delle case da gioco)
1. La giunta regionale, nell'esercizio dell'attività di individuazione dei principi per l'insediamento delle attività commerciali di cui all'art. 8, definisce altresì, sentita la commissione consiliare competente e le associazioni rappresentative degli enti locali, i criteri per l'insediamento delle sale da giochi.
2. Nell'individuazione dei criteri di cui al comma 1 la giunta regionale si attiene al rispetto dei seguenti principi:
a) esclusione, per ragioni di tutela di determinate categorie di persone e per prevenire il vizio del gioco, delle autorizzazioni per le sale ad gioco ubicate in prossimità degli istituti scolastici di qualsiasi grado, dei centri giovanili, degli istituti frequentati principalmente dai giovani, o delle strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socio-assistenziale;
b) individuazione da parte dei comuni di ulteriori luoghi 'sensibili ' nei quali l'autorizzazione per le sale da gioco può non essere concessa in relazione all'impatto di tali attività sul contesto urbano e sulla sicurezza urbana e sui problemi connessi con la viabilità l'inquinamento acustico e il disturbo della quiete pubblica.
3. Alla definizione dei criteri di cui al comma 1 la giunta regionale perviene nel termine di ¿. dall'entrata in vigore della presente legge.
"