Proposta di legge regionale n. 6 presentata il 16 maggio 2005
Norme per la tutela, la salvaguardia e lo sviluppo delle piccole attività commerciali.
Primo firmatario

ROSSI ORESTE

Altri firmatari

ALLASIA STEFANO DUTTO CLAUDIO MONTEGGIA STEFANO

Art. 1 
(Finalità)
1. 
La presente legge prevede misure idonee a salvaguardare e sviluppare la rete commerciale di piccole dimensioni.
2. 
Si demanda ai comuni la possibilità di disciplinare la modalità di limitazione degli insediamenti commerciali, tenuto conto delle valutazioni di carattere socio-economico del proprio territorio.
Art. 2 
(Norme per i comuni con popolazione inferiore ai diecimila abitanti)
1. 
I comuni con popolazione inferiore a diecimila abitanti, anche in deroga a quanto previsto dalla legge regionale 12 novembre 1999, n. 28 (Disciplina e sviluppo ed incentivazione del commercio in Piemonte. In attuazione del decreto legislativo del 31 marzo 1998, n. 114) e successive modificazioni, possono escludere, sul proprio territorio, insediamenti di superfici commerciali superiori ai 400 metri quadri.
Art. 3 
(Norme per i comuni con popolazione superiore ai diecimila abitanti)
1. 
I comuni con popolazione superiore a diecimila abitanti, con deliberazione propria, possono limitare l'insediamento di superfici commerciali superiori a 800 metri e contingentare gli insediamenti di media e grande distribuzione.
Art. 4 
(Ruolo della Regione Piemonte)
1. 
La Regione Piemonte promuove attraverso le leggi di settore iniziative utili allo sviluppo della rete commerciale locale con il coinvolgimento dei comuni e delle associazioni di categoria.
Art. 5 
(Dichiarazione d'urgenza)
1. 
La presente legge è dichiarata urgente ai sensi dell'articolo 76 del Regolamento ed entra in vigore nel giorno della sua pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Piemonte.