Proposta di legge regionale n. 12 presentata il 19 maggio 2005
Contributi regionali per l'installazione di segnaletica stradale con toponimi in lingua locale.
Primo firmatario

DUTTO CLAUDIO

Altri firmatari

ALLASIA STEFANO MONTEGGIA STEFANO ROSSI ORESTE

Art. 1 
(Finalità)
1. 
In attuazione dei principi sanciti dal combinato disposto degli articoli 5 e 7 dello Statuto della Regione Piemonte, la Regione promuove la valorizzazione delle lingue locali e dei dialetti.
Art. 2 
(Contributo finanziario della Regione)
1. 
Per l'apposizione dei segnali stradali di localizzazione territoriale che utilizzino lingue regionali o idiomi locali presenti nella zona di riferimento, in aggiunta alla denominazione nella lingua italiana, la Regione Piemonte eroga, ai comuni o agli altri enti locali proprietari delle strade, un contributo in conto capitale a fondo perduto, alle condizioni e nella misura stabilita dagli articoli seguenti.
Art. 3 
(Condizioni)
1. 
La concessione del contributo è subordinato alla dimostrazione che i cartelli siano stati realizzati in conformità alle prescrizioni fissate dall'articolo 1 della presente legge.
Art. 4 
(Misura)
1. 
Il contributo finanziario di cui agli articoli precedenti va determinato sulla base della spesa preventivata e la Regione concorrerà alle spese sostenute dagli enti locali fino alla loro totale copertura se la cifra non ecceda i 5.000 euro e fino al 50 per cento della stessa per la parte eccedente.
Art. 5 
(Richiesta)
1. 
I soggetti di cui all'articolo 1 devono chiedere la concessione del contributo finanziario all'Assessorato competente, subito dopo l'avvenuta ultimazione dei lavori di apposizione degli impianti.
2. 
L'istanza deve essere corredata dai seguenti atti:
a) 
documentazione comprovante l'avvenuta realizzazione dei cartelli in lingua locale;
b) 
preventivo di spesa per la realizzazione dei segnali stradali in lingua locale;
c) 
provvedimento del comune o dell'ente proprietario della strada, vistato dal competente organo di controllo, relativo all'approvazione del preventivo di spesa.
Art. 6 
(Erogazione)
1. 
Sulla base degli atti di cui all'articolo precedente, l'Assessorato competente, osservati gli adempimenti di cui all'articolo 3, determina l'ammontare del contributo e ne dispone l'erogazione a favore dei soggetti beneficiari in unica soluzione con vincolo di destinazione alla realizzazione delle iniziative di cui all'articolo 2 della presente legge e non possono essere utilizzati per altre finalità.
Art. 7 
(Norma finanziaria)
1. 
Per l'attuazione della presente legge, è autorizzata per l'anno 2005 la spesa complessiva di 5 milioni di euro.
2. 
Per provvedere all'erogazione dei contributi in conto capitale a favore dei comuni ed altri enti locali per l'apposizione e il mantenimento dei segnali stradali di localizzazione territoriale del confine, che utilizzino lingue regionali o idiomi locali in aggiunta alla denominazione in lingua italiana è previsto nell'UPB 26022 (Trasporti Viabilità ed impianti fissi Tit. II spese di investimento) del bilancio di previsione per l'anno 2005 lo stanziamento di euro 5.000.000,00, in termini di competenza e di cassa.
3. 
Alle spese previste al comma 2 per l'anno 2005 si provvede con le disponibilità dell'UPB 09012 (Bilanci e finanze Bilanci Tit. II spese di investimento) del bilancio di previsione per l'anno 2005, che presenta la necessaria copertura finanziaria.
Art. 8 
(Dichiarazione d'urgenza)
1. 
La presente legge è dichiarata urgente ai sensi dell'art. 76 del Regolamento del Consiglio regionale ed entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sul Bollettino ufficiale delle Regioni.