Legge regionale n. 7 del 21 marzo 1983  ( Vigente )
"Concessione di contributo annuo al CINSEDO."
(B.U. 30 marzo 1983, n. 13)

Sommario:               

Il Consiglio regionale ha approvato.

Il Commissario del Governo ha apposto il

visto.

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

promulga

la seguente legge:

Art. 1. 
 
La Regione Piemonte nel riconoscimento della rilevanza per i propri fini istituzionali del CINSEDO - Centro Interregionale di Studi e Documentazione - con sede in Roma e per potersi avvalere dei servizi che lo Statuto prevede siano forniti senza fini di lucro, concede ad esso un contributo annuale inteso anche a sostenere l'organizzazione e le attività svolte nel comune interesse delle Regioni e delle Province Autonome.
Art. 2. 
 
Ai fini dell'applicazione della presente legge è autorizzata per l'anno 1983 la spesa di Lit. 36.500.000.
 
Agli oneri derivanti dall'applicazione della presente legge si provvede mediante una riduzione di pari ammontare in termini di competenze e di cassa del capitolo 2250.
 
Nello stato di previsione della spesa per l'anno 1983 viene istituito apposito capitolo avente la seguente denominazione: " Contributo al Centro Interregionale di Studi e Documentazione - CINSEDO " e con la dotazione di Lit. 36.500.000 in termini di competenza e di cassa.
 
Per gli esercizi successivi il contributo verrà determinato con la legge di approvazione dei relativi bilanci, mentre la sua erogazione sarà subordinata alla presentazione e all'esame del bilancio preventivo e del conto consuntivo dell'esercizio precedente.
 
Il Presidente della Giunta Regionale è autorizzato ad apportare con proprio decreto, le occorrenti variazioni di bilancio.
La presente legge regionale sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Piemonte.
Data a Torino, addì 21 marzo 1983
Ezio Enrietti